Alle porte di Mordheim, 2642
spero che questa lettera giunga a qualcuno, a testimonianza di cosa sono stato un tempo, e di cosa non sarò mai più.

Il mio nome, o meglio, il nome con cui la gente comune mi conosce, è Pierre Montreau. Sono stato ambasciatore di Bretonnia prima presso il regno di Kislev, poi presso il regno di Saphery, sull’isola di Ulthuan. Lì ho avuto modo di apprendere i rudimenti di quella che nel linguaggio comune chiamano “alta magia”, ma soprattutto conobbi Greta, la mia futura sposa. Il nostro amore fu travolgente e immediato, ci sposammo, costruimmo coi nostri risparmi una bellissima villa presso Quenelles, ma purtroppo nel corso degli anni non riuscimmo ad avere figli.

La disperazione di Greta era pari solamente alla mia frustrazione come uomo e come marito. In poco tempo cadde in uno stato di apatia assoluta, perse cura di sè e della nostra casa, infine si ammalò e io non riuscii più a seguire il mio lavoro come volli. Già dopo i primi tentativi fallimentari per avere un figlio, mi rivolsi alle biblioteche di Saphery per cercare una risposta nella magia, ma quando le condizioni di salute di mia moglie si aggravarono, mi addentravo nei grandi corridoi della biblioteca per studiare le arti mediche. Riuscii a curare il male sconosciuto che affliggeva la mia povera moglie, e le sue condizioni migliorarono. Tuttavia il destino aveva in serbo per me una triste sorte: appena tornato al mio lavoro ricevetti una missiva, Greta finalmente aspettava un bambino da me, tuttavia le sue condizioni di salute erano nuovamente peggiorate… di li a poco morì, e io persi sia il mio amore che il mio figlio primogenito. Il dolore e la disperazione furono talmente forti, che mi lasciarono un unico pensiero nella mente: utilizzare la magia nera per riportare indietro ciò che mi era stato tolto. Tuttavia io non ero uno stregone, e le mie conoscenze delle arti magiche erano assai limitate: l’esito dei miei esperimenti fu un abominio, una creatura mostruosa che niente aveva a che vedere col candore e la bellezza della mia moglie scomparsa. La voce si diffuse in città, riuscii a fuggire giusto in tempo prima di essere catturato e giustiziato.

Mi aspettava un futuro di fuga e dannazione. Ma, ancora una volta, il destino si frappose. Stremato, senza né soldi né cibo, al freddo, quando tutto mi sembrava perso, venni soccorso da un nobile, Lord Victor Leotard. Mi parlò di una lontana città, Mordheim, e di cosa stava accadendo, dei poteri della mala pietra e di come essa potesse amplificare la magia di una persona. Mi disse che si stava dirigendo in quelle terre, per riscattare il suo onore verso gli altri membri della sua linea di sangue. Decisi che quella che sarebbe stata la mia meta, l’ultima se necessario, per tentare di riportare indietro mia moglie e il mio figlio ancora nel suo grembo. Pregai Lord Leotard di poterlo accompagnare nella sua campagna a Mordheim, egli mi guardò con un ghigno e disse “credi che ti avrei salvato se non avessi saputo tutto ciò? I tuoi crimini non rimarranno impuniti… ma se lo vuoi, io posso offrirti anche l’occasione per un riscatto, ad un prezzo equo”. Solamente dopo aver accettato capii di aver commesso il definitivo passo verso la dannazione. Leotard mi donò poteri al di fuori di ogni immaginazione, ma chiese un prezzo assai caro: la mia anima. Da allora l’uomo che era Pierre Montreau non esiste più, sono diventato un negromante e vengo chiamato Lazverinus, ho girato il mondo assieme al mio Lord in cerca di altri servitori, e ho visto cosa possono fare le arti nere. Lord Leotard ha creato una banda di non morti affinchè lo scortino per le strade della città dannata. Io li chiamo i mangia carogne, perché ho avuto modo di vedere come si nutrono queste creature dimenticate da Dio.

Prego ogni giorno per la salvezza, e ogni essere umano di non seguire il mio percorso di dannazione, state lontani da Mordheim, se ancora potete!

Parmeg - Eroi M12

Parmeg - Truppa M12

Ultimo Aggiornamento MOSSA 12

Load More By Dam
Load More In Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi Anche

6° Mondiale Formula Dè – Pronti a Scozzarvi?

Dopo 2 anni di attesa torna il Mondiale più amato dagli sportivi dell’associazione A…